Mercato immobiliare a Bologna: zone, tendenze e tipologie di appartamento

Dopo la crisi immobiliare causata dalla pandemia, le tendenze e le richieste della clientela bolognese sono cambiate, anche in conseguenza dell'espandersi dello smartworking; infatti gli appartamenti più richiesti sono quelli che presentano spazi più ampi, che ben si adattano a una vita più "casalinga".



Tante, comunque, restano le domande irrisolte di chi ha intenzione di comprare casa nel capoluogo emiliano: quali sono gli aspetti da tenere in considerazione quando si inizia una trattativa? Quali sono le migliori zone in cui investire? Di seguito potrai trovare alcune delle risposte che cerchi.


In quali zone conviene investire e perché?

Le zone più richieste, in questo periodo, sono Santo Stefano, Murri, Castiglione, D'Azeglio, Saragozza, Andrea Costa e Mazzini.



Essendo, Bologna, una città estremamente volta all'arte, alle iniziative culturali e all'università, le zone con più richiesta e, di conseguenza, le più redditizie per un investimento, sono quelle che si espandono dal centro storico fino alle zone a lui limitrofe.



Un'ulteriore prerogativa del capoluogo è quella di possedere un polo ospedaliero importante e conosciuto in tutta la penisola: anche un'investimento nelle aree adiacenti al polo ospedaliero Sant'Orsola non sono da escludersi.


In quali tipologie di appartamenti sarebbe opportuno investire?

Riprendendo il discorso fatto all'inizio, la richiesta di immobili dopo la pandemia è volta alla ricerca di appartamenti più spaziosi e luminosi, preferibilmente con ampi terrazzi o con la presenza di un giardino esterno.



Anche il numero di camere è rilevante: la richiesta va dai tre ai cinque locali, a seconda delle esigenze.


Consigli pratici per chi acquista

Come primo punto, per chi non intende imbattersi in una compravendita spiacevole o addirittura fraudolenta, sarebbe sempre opportuno rivolgersi a un agente immobiliare. Questa figura è essenziale nel poterti guidare non solo tra le zone migliori del quartiere che si cerca, ma anche tra i documenti necessari affinché la compravendita vada a buon fine nel minor tempo possibile.



Quando si acquista nelle zone centrali di una città bisogna tenere presente che possono esserci delle deformità urbanistiche o catastali e, quindi, richiedono delle pratiche particolari per poter essere messe in regola. Queste ultime richiedono tempi molto lunghi e, di conseguenza, si creano dei ritardi nella vendita stessa.





35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti