top of page
  • Immagine del redattoreSara

Agenzia immobiliare: perché vende in meno tempo?

Le agenzie immobiliari italiane sono in grado di completare la vendita di un immobile nella metà del tempo che ci impiegherebbe un privato. Secondo un'analisi condotta da Reopla, la media nazionale per concludere una compravendita è di 6,4 mesi, tuttavia, tale tempistica si riduce a 5,8 mesi quando un intermediario si occupa della trattativa. Invece, quando l'accordo avviene tra due privati, la media del tempo necessario sale a 12,2 mesi. Inoltre, il margine di trattativa tra le due parti è differente. In media, l'8,6% del prezzo richiesto sull'annuncio si riduce all'8,4% quando la compravendita è gestita da un'agenzia, mentre sale al 10,2% quando si tratta di una trattativa tra privati.


Secondo l'analisi di Reopla, le agenzie immobiliari italiane hanno dimostrato di essere in grado di concludere la vendita di un immobile in tempi più rapidi rispetto ai privati. In media, impiegano solo 5,8 mesi per completare una compravendita, rispetto ai 12,2 mesi necessari tra privati. Inoltre, il margine di trattativa tra le due parti è differente a seconda che sia un'agenzia o un privato a gestire la compravendita. In media, l'8,6% del prezzo richiesto sull'annuncio si riduce all'8,4% quando la trattativa viene gestita da un'agenzia immobiliare, mentre sale al 10,2% quando si tratta di una trattativa tra privati.




La situazione del mercato immobiliare residenziale in Italia è caratterizzata da una vasta offerta di immobili in vendita, che sfiora il milione di unità. La maggioranza delle operazioni, pari all’85,9%, è gestita da agenzie immobiliari, mentre il restante 14,1% è gestito da privati. Se si guarda alle singole città, Bologna è quella che si affida maggiormente alle agenzie, con l’89,4% degli immobili gestiti tramite intermediari, mentre a Messina è più frequente la vendita tra privati, con il 25,2% delle transazioni che coinvolgono solo privati.


Focalizzando l'attenzione sulle 15 principali città italiane per popolazione, emerge che gli immobili proposti da privati hanno un prezzo mediamente superiore del 13% rispetto al loro reale valore di mercato. In particolare, le città che presentano i sovrapprezzi più elevati sono Venezia, con un aumento del 24,6%, Verona, con un incremento del 19,7%, Roma, con il 19,2% in più, e Genova, con il 17,1% di sovrapprezzo. Al contrario, le città in cui la differenza tra il prezzo di vendita e il reale valore di mercato è minore sono Milano, con un sovrapprezzo del 5,2%, Trieste, con un aumento del 6,5%, e Padova, con un incremento del 7,7%.


L'analisi di Reopla evidenzia come il Nord Italia sia caratterizzato da una maggiore percentuale di vendite immobiliari gestite da agenzie, mentre al Sud e nelle Isole cresce la quota di transazioni tra privati. Nel dettaglio, tra le principali città italiane, Bologna risulta essere quella che si affida di più alle agenzie immobiliari (89,4%), seguita da Torino (89%), Trieste e Padova (entrambe 88,1%). Al contrario, Messina (25,2%), Catania (24,3%) e Napoli (22,5%) sono le città con la più alta percentuale di vendite tra privati. Roma si piazza al quarto posto con il 21,1%, ma conta il maggior numero di transazioni gestite da privati in Italia, ben 6.450.


FONTE: ILSOLE24ORE

79 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page