top of page
  • Immagine del redattoreSara

Il Mercato Immobiliare di Bologna: Affitti Brevi in Crescita e Sfide Persistono

Nel 2023, il mercato immobiliare è rimasto al centro dell'attenzione, confermandosi come la scelta preferita dagli investitori italiani. Secondo il rapporto della Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionisti (Fiaip), il mercato immobiliare italiano ha mostrato segni di vitalità, pur affrontando alcune significative difficoltà.


Bologna, piazza Maggiore


Uno Sguardo all'Italia

A livello nazionale, le compravendite immobiliari hanno registrato un calo del 10% rispetto all'anno precedente, ma hanno comunque mantenuto livelli notevolmente elevati, con circa 700.000 transazioni. Un dato interessante è l'aumento degli acquisti di seconde case destinate agli affitti brevi, spesso volte a scopi turistici. Questo denota un cambiamento nel comportamento degli investitori, che sembrano essere più attratti dalla sicurezza che offre questa forma di investimento.



Tuttavia, questo nuovo modo di concepire gli investimenti ha un forte impatto sul mercato delle locazioni tradizionali, soprattutto nelle città più turistiche e metropolitane, creando una carenza di alloggi disponibili per gli abitanti locali.


Il Mercato Immobiliare a Bologna

Bologna rispecchia a pieno questa dinamica nazionale, con una diminuzione delle compravendite immobiliari del 16% rispetto all'anno precedente. Nonostante ciò, i valori degli immobili sono rimasti stabili nel corso del 2023, dopo un aumento significativo nell'anno precedente.


Bologna, panoramica

Le zone più prestigiose della città, come i colli bolognesi e il centro storico, mantengono valori elevati, mentre le aree più periferiche offrono prezzi più accessibili. Il presidente di Fiaip Bologna, Massimiliano Bonini, sottolinea che nonostante il calo delle compravendite, il mercato immobiliare della città si mantiene solido.


Il mercato a Bologna è ancora in buona salute. Dobbiamo tener presente che negli ultimi anni si è venduto tanto, ed in questo momento si fatica a trovare immobili interessanti sul mercato. Inoltre, i tassi per i finanziamenti si sono alzati ed è quindi normale che si siano allungati i tempi per vendere un immobile, anche se ora si parla già di ribassi dei tassi. Io penso che il futuro di Bologna, sarà ancora positivo, considerato che l’investimento per la locazione è e rimarrà ancora per diverso tempo interessante e considerando che se la differenza tra un canone di locazione ed una rata di mutuo a Bologna si eguaglia, l’intenzione degli utenti è ancora quello di acquistare. - Massimiliano Bonini

Bonini evidenzia anche l'incremento degli affitti brevi a Bologna, che ha ridotto le opportunità di locazioni tradizionali. Questo fenomeno è guidato dalla crescente domanda e dalla convenienza finanziaria offerta dagli affitti brevi, sia per i turisti che per coloro che soggiornano nella città per motivi lavorativi o di assistenza.


Difficoltà e Prospettive Future

L'assenza di regolamentazioni specifiche e la presenza di normative datate rendono difficile il controllo del mercato degli affitti brevi e possono contribuire a una carenza di alloggi a lungo termine.


In conclusione, come sottolineato da Bonini, è essenziale una riforma delle normative riguardanti le locazioni a livello nazionale, per affrontare questa difficoltà e garantire un equilibrio tra affitti brevi e tradizionali.



24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page