• Sara

Come ottenere un'ottima valutazione immobiliare?

Prima di mettere in vendita la propria casa, chiunque vorrebbe avere la certezza di ottenere il miglior prezzo di vendita. Quindi, come si può ottenere un'ottima valutazione immobiliare, che non ci faccia avere rimpianti in futuro?




Cos'è la valutazione immobiliare?

La valutazione immobiliare è un'attenta analisi, che consente di attribuire un valore corretto a un immobile. Vengono considerati diversi fattori: dalle caratteristiche dello stesso e del contesto in cui si trova, all’andamento del mercato immobiliare nella zona.


LEGGI ANCHE: "Come aumentare il valore del mio immobile? 5 idee"


CLICCA QUI PER RICHIEDERE UNA VALUTAZIONE GRATUITA DEL TUO IMMOBILE A BOLOGNA

Cosa rischia chi non effettua una valutazione immobiliare?

I rischi, per chi decide di non ottimizzare la valutazione dell'immobile che ha intenzione di mettere in vendita, possono essere principalmente due:

  • sottostimare il valore dell’immobile, determinando una perdita economica importante;

  • sovrastimare il valore dell’immobile, lasciando a lungo l'immobile invenduto e di conseguenza svalutato nel tempo.




Come ottenere un'ottima valutazione immobiliare?

Il principale consiglio è quello di rivolgersi a dei professionisti del settore (un tecnico abilitato o un'agenzia immobiliare) che, con le proprie competenze, non metteranno a rischio il valore dell'immobile, né l'effettiva compravendita che ne seguirà.


Se, ad ogni modo, si vuole proseguire in autonomia, bisogna considerare una formula che comprenda questi elementi:


Valore di mercato = Superficie commerciale x Quotazione al mq x Coefficienti merito


GUARDA ANCHE IL VIDEO: "Determinazione del prezzo di un immobile"

Quanto mi costa una valutazione immobiliare professionale?

Se si decide di procedere con un tecnico abilitato, il costo della perizia immobiliare si aggira tra i 300 e i 600 euro, fino ad arrivare a 1000 euro per alcuni immobili particolarmente grandi o la cui valutazione risulti particolarmente complessa.





Se si opta per un'agenzia immobiliare, il costo rientra nella provvigione concordata. Il vantaggio, in questo caso, è che la valutazione si estenderebbe anche all'esterno della casa, ottenendo un'ottima valutazione anche in base alla zona in cui si trova l'immobile e i servizi che questa può offrire.


Quali documenti servono per la valutazione immobiliare?

Per un quadro completo sulle caratteristiche dell’immobile, l’agenzia immobiliare avrà bisogno di una serie di documenti per poter effettuare la valutazione immobiliare:

  • atto di provenienza dell’immobile, per individuare la presenza di eventuali vincoli;

  • documentazione catastale con allegate le planimetrie, per verificare la presenza di eventuali variazioni nel tempo del bene

  • certificato di abitabilità, che attesta la regolarità urbanistica dell’immobile e il diritto al suo uso ed alla sua commerciabilità;

  • attestato di prestazione energetica (Ape), che riporta le condizioni energetiche dell’immobile, dato che la classe energetica è un fattore che influisce in modo considerevole sul valore di mercato dell’immobile.




GUARDA ANCHE IL VIDEO: "Documenti necessari alla vendita di casa"
166 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti