top of page
  • Immagine del redattoreSara

Detrazioni Fiscali 2024: Bonus 110 e altre novità sulla ristrutturazione

Il 2024 si sta avvicinando e, con esso, arrivano importanti modifiche alle detrazioni fiscali per la ristrutturazione in Italia. In questo articolo, esamineremo le principali novità relative alle detrazioni fiscali 2024, concentrandoci sul Bonus 110 e altre interessanti novità riguardanti la ristrutturazione edilizia.



Casa soldi bonus

Bonus 110: Cosa Cambia nel 2024

Il Bonus 110 è stato uno dei principali incentivi per la ristrutturazione e l'efficienza energetica degli immobili negli ultimi anni. Tuttavia, a partire dal 2024, il Bonus 110 subirà importanti modifiche. Le spese sostenute l'anno prossimo saranno detraibili al 70%, a meno che i lavori non siano stati conclusi entro la fine dell'anno corrente. Il Superbonus al 110% resterà invariato solo per gli immobili situati in aree colpite da terremoti e per quelli ad uso sociale.


Inoltre, chi acquista, ristruttura e rivende un immobile entro 5 anni dalla fine dei lavori dovrà affrontare una tassazione del 26% sulla plusvalenza ottenuta dalla vendita di una casa ristrutturata con il Superbonus 110.


ristrutturazione

Queste modifiche rendono il Superbonus meno conveniente per chiunque non sia coinvolto in progetti di riqualificazione di immobili situati in aree sismiche o ad uso sociale. Ciò potrebbe influenzare le decisioni di investimento e la scelta di sfruttare o meno questo incentivo.


Detrazioni Fiscali 2024: Bonus Mobili e Bonus Casa Green

Il Bonus Mobili è stato un incentivo apprezzato da chi stava pianificando ristrutturazioni o acquisti di mobili ed elettrodomestici per la propria abitazione. Tuttavia, a partire dal 2024, il Bonus Mobili subirà una riduzione sostanziale, passando da un tetto di spesa di 8000 euro a 5000 euro. Ciò significa che la detrazione massima ottenibile tramite questo incentivo fiscale diminuirà da 4000 a 2500 euro. Questo rappresenta un taglio di 3000 euro rispetto all'anno precedente. È importante notare che già nel 2022, il tetto di spesa per la detrazione dell'Irpef era stato fissato a 10000 euro, il che rende il cambiamento ancor più evidente.



Il Bonus Casa Green, introdotto l'anno precedente, offriva una detrazione dall'Irpef del 50% sull'Iva pagata per l'acquisto di immobili residenziali di classi energetiche A o B. Tuttavia, a partire dal 31 dicembre 2023, la detrazione si applicherà solo agli acquisti effettuati entro tale data. Nonostante la spesa a carico dello Stato sia stata contenuta, stimata intorno ai 15 milioni di euro, questo incentivo non sarà più disponibile per i futuri acquirenti di immobili.


Vulnerabilità Sismica: Investimenti per la Sicurezza

Per affrontare la vulnerabilità sismica degli edifici, è stato varato un piano da 285 milioni di euro da realizzare in 5 anni. Questo piano prevede la creazione di un Fondo per finanziare un "Programma di mitigazione strutturale della vulnerabilità sismica degli edifici pubblici" con una dotazione di 45 milioni per il 2024 e 60 milioni annui fino al 2028. Inoltre, è prevista la creazione di una Cabina di coordinamento sotto il Ministero per la protezione civile, guidata dal Capo del Dipartimento Casa Italia e dal Capo del Dipartimento della protezione civile di Palazzo Chigi.


casa da ristrutturare

Questo piano rappresenta un importante passo verso la messa in sicurezza degli edifici pubblici e la protezione dai rischi sismici. La creazione di un fondo specifico e di un organismo di coordinamento sottolinea l'attenzione del governo verso la sicurezza delle costruzioni.



In conclusione, il 2024 porterà importanti cambiamenti nelle detrazioni fiscali per la ristrutturazione in Italia. Le riduzioni di spesa e i tagli a incentivi come il Bonus Mobili e il Bonus Casa Green potrebbero avere un impatto sulle finanze delle famiglie italiane. D'altra parte, l'attenzione alla vulnerabilità sismica e l'impegno nel settore delle costruzioni pubbliche rimangono un segnale positivo per la sicurezza e la qualità delle abitazioni. È fondamentale essere informati su queste modifiche per prendere decisioni consapevoli e pianificare adeguatamente le spese future.

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page